Le 10 cose da fare a Saint-Guilhem-le-Désert

Chi sono io
Carlos Laforet Coll
@carloslaforetcoll
Autore e riferimenti

Sommario
  • 1. Abbazia di Gellone
  • 2. Musei
  • - Il villaggio di Antan
  • - Argileum
  • 3. La Casa di Lorimy
  • 4. Chiesa di San Lorenzo
  • 5. Il Castello del Gigante
  • 6. Ponte del Diavolo
  • 7. Le gole del fiume Hérault
  • 8. Circo dell'Infernet
  • 9. La Grotta del Clamouse
  • 10. Escursioni
  • Come raggiungere Saint-Guilhem-le-Désert?
  • - In aereo
  • - In auto
  • - In autobus
  • Dove alloggiare a Saint-Guilhem-le-Désert?

Scoprite le cose migliori da fare durante il vostro soggiorno in questo grazioso villaggio apprezzato dai francesi!

Nota per essere una sosta spirituale e culturale sulla via del pellegrinaggio a Santiago di Compostela, la visita a Saint-Guilhem-le-Désert è una bella meta per gli amanti dell'autenticità e delle attività all'aria aperta. Tuffatevi nel cuore della "valle delle leggende" e scoprite paesaggi eccezionali dove, incastonata tra immensi dirupi, questa cittadina medievale si erge orgogliosa come testimonianza di un passato leggendario.


Passeggiate per le sue strade fiorite incorniciate da edifici di un'altra epoca, spingete le porte delle botteghe artigiane e godetevi questo fantastico salto nel tempo. Visite ai monumenti, escursioni a piedi, nuoto o cannyoning... godetevi il meglio di uno dei più bei villaggi di Francia. E per facilitarvi il compito, vi suggeriamo di scoprire le cose da fare quando venite a visitare Saint-Guilhem-le-Désert!

Da leggere anche: I 9 borghi più belli dell'Occitania

1. Abbazia di Gellone

Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO dal 1998, l'Abbazia di Gellone è IL luogo da visitare quando si è di passaggio nella regione. Costruito all'inizio del IX secolo, divenne rapidamente una tappa preferita dai pellegrini.


Oggi è possibile visitarla e scoprirne la ricca storia. Non esitate a visitare il museo situato nell'ex refettorio dei monaci. Potrete osservare, tra l'altro, le ricostruzioni materiali del chiostro e la tomba di Guglielmo il Duca d'Aquitania, fondatore dell'abbazia.

2. Musei

Il villaggio di Antan

Spingere la porta di questa casa del XII secolo e farsi un'idea dell'arte di vivere di un tempo grazie ai santoni a misura d'uomo che compongono questo museo atipico. I santoni del villaggio che lo ospita saranno lieti di punteggiare la vostra visita con graziosi aneddoti.

Dopo esservi immersi nel cuore di questo affascinante lavoro di 11.000 ore, concedetevi una pausa rilassante nella sala da tè adiacente. Nel menu: torte e insalate fatte in casa. Godetevele su una bella terrazza all'ombra degli alberi.

Argileum

Situato nel villaggio di Saint-Jean-de-Fos - un villaggio che ospita artigiani da diverse generazioni - Argileum offre un'esperienza unica intorno alla ceramica. Immerso in un laboratorio restaurato del XIX secolo, questo museo permette ai visitatori di scoprire il know-how e la storia dei ceramisti attraverso un viaggio interattivo e ludico. Vi aspettano proiezioni, giochi, animazioni e tante altre sorprese. Qualcosa per la gioia di grandi e piccini!

Bonus: l'ingresso al museo è gratuito ogni primo sabato del mese.

3. La Casa di Lorimy

Dalla bella facciata romanica alle arcate lombarde al piano terra, la Maison Lorimy è considerata una delle più belle del paese. Un tempo cappella dei Penitenti, oggi è una proprietà privata apprezzata dalle associazioni della regione. Spesso ospita diversi tipi di spettacoli come conferenze, concerti o mostre.


4. Chiesa di San Lorenzo

Costruita alla fine dell'XI secolo, la chiesa di Saint-Laurent fungeva un tempo da cittadella ed era quindi un luogo strategico per la difesa di Saint-Guilhem-le-Désert. Durante le Guerre di Religione, la sua struttura ha subito molti danni, compresa la distruzione della sua volta.

Oggi fa parte degli spazi culturali comunali del paese.

5. Il Castello del Gigante

Il Castello del Gigante, chiamato anche "Cabinet du Géant" o "Colombier" è un edificio che ha ispirato molte leggende. E a ragione, poiché si ritiene che sia stata un'ennesima fortificazione militare nel Medioevo, nessuno sa davvero quale sia stato il suo ruolo nel passato. Pigeon loft o casa di un gigante accompagnato dalla sua fedele gazza?

Una cosa è certa, questa torre - eretta maestosamente sopra il villaggio - conserva ancora molti segreti.

6. Ponte del Diavolo

Originariamente utilizzato da monaci e pellegrini per raggiungere le abbazie di Gellone e Aniane, il Ponte del Diavolo è diventato uno di quei luoghi da non perdere a Saint-Guilhem-le-Désert. Lunga 50 metri, questa imponente costruzione risalente all'XI secolo si estende sul fiume Hérault nel luogo chiamato "gouffre noir" (abisso nero).

Prende il nome da una leggenda secondo la quale il diavolo, dopo aver lavorato per impedire l'avanzamento del ponte, promise al patrono San Guilhem di costruire uno dei più forti in cambio di "l'anima di uno dei vostri cani servitori". Mantenne la sua parola, ma si rese conto che Guilhem lo aveva ingannato. Con rabbia, ha cercato di distruggere il ponte... invano.


7. Le gole del fiume Hérault

Tra Saint-Bauzille-de-Putois e Saint-Guilhem-le-Désert, le gole dell'Hérault costituiscono un paesaggio eccezionale nel cuore della valle. Ospitano una fauna e una flora variegata e preservata, ma anche una varietà di attività all'aria aperta. Escursioni, arrampicate, canoa o canyoning, ci sono molti modi per godersi il suo panorama con gli amici o la famiglia.

Non dimenticate i costumi da bagno! Se il nuoto non è sorvegliato nelle gole, la spiaggia del Pont du Diable è sorvegliata in stagione.

Da leggere anche : 19 siti dove andare in canoa nella regione dell'Hérault

8. Circo dell'Infernet

Straordinaria parete naturale modellata da scogliere vertiginose, il Cirque de l'Infernet è un luogo popolare per gli escursionisti. Seguite i sentieri che si snodano sopra la Val de Gellone e godetevi la miriade di panorami mentre salite. Ammirate le viti e gli ulivi che si aggrappano ai massicci rocciosi e osservate occasionalmente le numerose specie che vi hanno trovato rifugio.

Vuoi di più? Prendete il famoso sentiero Fenestrelles e raggiungete il punto più alto del circo: il punto panoramico Max Nègre, dove avrete la possibilità di godervi un'immagine di grande impatto.

9. La Grotta del Clamouse

Situata a pochi metri dal Ponte del Diavolo, la grotta di Clamouse è un must a Saint-Guilhem-le-Désert. Oggi classificato dal Ministero dell'Ecologia e dello Sviluppo, è stato scoperto solo nel 1945. Scoprite i segreti e le meraviglie delle sue innumerevoli gallerie scolpite nel corso di migliaia di anni dall'opera dell'acqua. Ne uscirete con le stelle negli occhi!

10. Escursioni

Per visitare la regione in tutti i suoi aspetti, l'escursionismo rimane un must durante la visita. Indossate le vostre migliori scarpe da ginnastica e partite per un'avventura oltre le mura del villaggio.

Sono disponibili diversi circuiti e possono quindi soddisfare il maggior numero possibile di desideri. In particolare, trovate le escursioni dell'eremo diNotre-Dame-du-Lieu-Plaisant. Preparatevi a rimanere a bocca aperta!

Leggi anche: Dove mangiare a Saint-Guilhem-le-Désert?

Come raggiungere Saint-Guilhem-le-Désert?

Abbiamo sentito dire che "tutte le strade portano alla Valle dell'Araldo". In auto, in aereo o in autobus, siete obbligati a raggiungere la vostra destinazione. Ecco alcuni dettagli, prima di partire per visitare Saint-Guilhem-le-Désert.

In aereo

Stai pensando di venire in aereo? Da diverse città francesi - come Parigi, Lione, Strasburgo o Nantes - trovate voli regolari per l'aeroporto più vicino: Montpellier Méditerranée. Per essere sicuri di trovare i biglietti al miglior prezzo, non esitate a utilizzare un comparatore di volo come Skyscanner.

Dall'aeroporto di Montpellier Méditerranée

  • Una volta arrivati all'aeroporto di Montpellier, prendete il bus navetta (linea 120) in direzione di Place de l'Europe. Ci vorranno circa 25 minuti.
  • A Place de l'Europe, prendere la linea 1 ( blu) del tram in direzione Mosson.
  • Da Mosson, l 'autobus 668 impiega circa 30 minuti per Saint-Guilhem-le-Désert.

Attenzione: si prega di contare circa 1,60€ a biglietto per i vostri viaggi utilizzando le reti di trasporto di Montpellier Metropole e Hérault. In generale, i viaggi sono gratuiti per i bambini sotto i 5 anni.

In auto

Molti turisti prendono l'auto per visitare Saint-Guilhem-le-Désert. Ecco come arrivarci:

Da Montpellier

Prendere l'autostrada A 750 (gratuita) in direzione Millau/Lodève

Da Millau

Prendere l'autostrada A 75 ( gratuita) in direzione Béziers/Montpellier

Da Béziers

Per visitare Saint-Guilhem-le-Désert da Béziers, prendere l'autostrada A 75 ( gratuita) in direzione Millau/Montpellier.

In autobus

Da Montpellier

Da non trascurare, la rete di trasporti pubblici è un ottimo mezzo per raggiungere Saint-Guilhem-le-Désert. Grazie a LiO Hérault Transport non avrete bisogno di usare l'auto.

In circa 30 minuti, la linea 668 - da Mosson - vi porta al Pont du Diable e a Saint-Guilhem-Le-Désert.

Dove alloggiare a Saint-Guilhem-le-Désert?

In questo ambiente congelato nel tempo, non troverete un numero infinito di alloggi, come hotel, pensioni o Airbnb. Tuttavia, diversi buoni indirizzi si annidano qua e là. Trovate la sistemazione più adatta a voi utilizzando un comparatore di hotel.

Sulla piazza storica, nel centro pedonale o nel cuore di un bosco, dormite in ambienti autentici e pieni di buone sorprese.

È giunto il momento di visitare Saint-Guilhem-le-Désert!

Audio video Le 10 cose da fare a Saint-Guilhem-le-Désert
Aggiungi un commento di Le 10 cose da fare a Saint-Guilhem-le-Désert
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.