Le 21 cose da fare in Occitania

Le 21 cose da fare in Occitania
Sommario

Siete attratti dal sud della Francia? Andiamo nei paesi occitani e catalani con i nostri 21 posti da non perdere in Occitania!

Dal 2016, la regione dell'Occitania comprende le ex regioni del Languedoc-Roussillon e del Midi-Pirenei. Vale a dire circa un terzo della Francia. È il paese della lingua di Oc, un dialetto del sud, che ha mantenuto la maggiore influenza della lingua romanza. Tra il Mar Mediterraneo, le montagne dei Pirenei, i canyon, i villaggi arroccati e la gastronomia, è un esercizio difficile dover fare una selezione tra tutte le attività della regione.


Ma ecco alcune idee per le vostre scappatelle con questi 21 must in Occitania!

Leggere anche :
14 castelli catari da visitare in Occitania
Le 15 cose da fare nell'entroterra dell'Hérault
Le 24 specialità regionali in Occitania
Le 19 cose da fare nei Pirenei orientali


1. La città di Carcassonne

La città medievale fortificata di Carcassonne è un must da visitare in Occitania. I suoi 3 chilometri di bastioni e le 52 torri sono visibili per chilometri. La città è anche l'esempio più famoso del lavoro svolto da Viollet-Le-Duc nel XIX secolo per il risanamento di edifici medievali. Potrete ammirare la basilica di Saint-Nazaire, il castello del conte, passeggiare sui pidocchi o semplicemente passeggiare nella città vecchia. L'unico aspetto negativo è che dovrete accontentarvi delle orde di turisti.

2. Monte Canigó

È la cima più famosa dei Pirenei Orientali con i suoi 2784 metri di altezza. Si possono fare molte escursioni e salire fino alla sua cima se si è sportivi confermati. Altrimenti, molte altre passeggiate più accessibili vi aspettano in splendidi paesaggi, senza dimenticare l'abbazia Saint-Martin du Canigo costruita su un picco roccioso.

3. La giostra di Sète

Confinante con la laguna di Thau e il Mar Mediterraneo, Sète è una città apprezzata dai visitatori e dagli artisti! I suoi musei, le sue spiagge di sabbia fine, la sua architettura e la sua gastronomia hanno reso la città un must da visitare in Occitania.

Ma se c'è una cosa da vedere assolutamente a Sète, sono le giostre nautiche. Organizzati da giugno a settembre, seguono regole e cerimonie molto precise prima dell'inizio del combattimento. Fate le vostre scommesse!

4. I castelli catari

È impossibile visitare l'Occitania senza partire all'attacco delle fortezze catariche! Quéribus, Montségur, Peyrepertuse, un giorno avrete sentito parlare di questi castelli arroccati su cime rocciose a diverse centinaia di metri di distanza. Ritenuti inespugnabili, alcuni di loro hanno avuto una storia tragica durante la crociata contro i cosiddetti albigesi catari, che erano un gruppo di dissidenti credenti del cattolicesimo nel XIII secolo. Una cosa è certa, esplorarle con il vento che soffia tra le rovine è un'esperienza indimenticabile.


5. Le Gole del Tarn

Formano uno dei canyon più famosi di Francia, che li fa assomigliare alla circonvallazione parigina durante la stagione estiva. Detto questo, sarebbe un vero peccato perdersi il panorama offerto dalle acque cristalline, dalle rocce scoscese e dai villaggi a strapiombo. A piedi o in kayak, sta a voi scegliere come volete scoprirli!

6. Le Cévennes

Il Parco Nazionale delle Cévennes offre una tale varietà di attività e di cose da vedere che è necessario lasciare il tempo di scoprirlo. Tra la corniche, la vecchia strada reale, le causses che sono altipiani desertici adatti alle escursioni, gli affascinanti villaggi e la gastronomia locale, non vi annoierete.

7. Aigues-Mortes e la Camargue

È una delle cose più belle da vedere in Occitania, lo spettacolo dei bastioni della città di Aigues-Mortes che si tuffano nell'acqua rosa delle Salins du Midi. Ma non è tutto, la regione dei fenicotteri rosa e dei cavalli selvaggi ha molto di più da offrire.

Se ci andate a maggio, non perdetevi il pellegrinaggio a Saintes-Maries-de-la-Mer, che riunisce comunità di viaggiatori provenienti da tutta Europa. Gli amanti della natura non devono farsi da parte con il superbo parco ornitologico di Pont de Gau.

8. Il Pont du Gard

È la foto da non perdere durante la vostra visita in Occitania! Va detto che i romani conoscevano le prodezze tecniche e avevano un certo gusto per la scelta dell'ambiente. La vista dell'acquedotto con le sue tre file di portici e la natura che lo circonda è mozzafiato.


9. Nîmes

Si potrebbe pensare che la città sia congelata nel suo antico passato, ma non è così. Da non perdere la famosa Arena, la Maison Carré e i Giardini della Fontana che fanno da cornice alle vestigia romane. Ma dovreste anche prendervi il tempo di ammirare il suo Museo d'Arte Contemporanea, la sua nuova architettura audace e godervi la sua scena culturale.

10. Il Canale del Midi

È l'imperdibile passeggiata romantica in Occitania, seguendo il Canal du Midi, in barca, a piedi, in camper o in bicicletta. Un antico canale reale scavato per collegare il Mediterraneo all'Atlantico, bisogna assolutamente prendersi il tempo di lasciarsi cullare dal suo corso tranquillo sotto i platani e ammirare i paesaggi.

11. L'Abisso di Padirac

Dopo aver navigato all'aria aperta, perché non provare a fare una passeggiata sul fiume sotterraneo 103 metri sotto il Lot? I più coraggiosi sceglieranno la vertiginosa scalinata per raggiungere le viscere della terra e ammirare le meravigliose sculture di stalattiti in cui si riflettono le acque cristalline.

12. Rocamadour

È uno dei villaggi più emblematici da visitare in Occitania. Non c'è da meravigliarsi quando si scoprono le sue case medievali letteralmente aggrappate alla roccia della scogliera a 150 metri sopra un canyon. Ma per ottenere la vista più incantevole, è al tramonto che bisogna andarci quando il villaggio appare all'altezza di un'ansa.

13. Saint-Cirq-Lapopie

L'ex regione del Midi-Pirenei ha una serie di bei villaggi e Saint-Cirq-Lapopie è uno di questi. Il borgo medievale con la sua vista sul Lot attira ogni anno molti visitatori, ma se volete un po' più di pace e tranquillità, non perdetevi la sua alzaia scavata nella roccia appena sopra il fiume.

14. Le Gole dell'Aveyron

Le gole dell'Aveyron sono meno frequentate di quelle del Tarn, ma offrono comunque splendidi panorami. Sia che li seguiate sull'acqua o sulla terraferma, offrono una bella diversità di paesaggi tra natura verde, scogliere e fortezze arroccate. Una passeggiata da non perdere in Occitania.

15. Albi

Passeggiare nel cuore della città di mattoni rossi è un piacere che non va messo il broncio! È un'occasione per scoprire la città episcopale classificata dall'Unesco, per rabbrividire davanti al Giudizio Universale nella cattedrale prima di andare ad ammirare le luci della città dal Ponte Vecchio. Soprattutto, non dimenticate di visitare il magnifico Museo di Toulouse-Lautrec.

16. Tolosa


Rimaniamo nelle calde tonalità dei colori con la scoperta della città rosa! Diversi giorni non saranno troppi per esplorarla, perché ci sono così tante cose da vedere. Quindi tra il Convento dei Giacobini, le rive della Garonna, la Place du Capitole e la Cité de l'espace, da dove partirete?

17. Corde sul cielo

Ancora uno dei più bei villaggi di Francia da vedere in Occitania ma promesso, è l'ultimo di questa lista. Come bonus con questa, farete una sessione sportiva perché dovrete arrampicarvi per raggiungere la cima della bastide. Ricordatevi di fare delle pause nella salita per alzare la testa e ammirare la bella architettura gotica delle case.

18. Il Pic du Midi

Benvenuti sul tetto dei Pirenei! La salita in cabinovia a circa 300 metri dal suolo è già di per sé un viaggio. Una volta in cima, si può godere di un panorama eccezionale su tutto il massiccio prima di fare una gita al planetario e alla cupola dell'astronomo. Tutto questo ad un'altitudine di oltre 2800 metri.

19. Il Circo di Gavarnie

È uno dei siti naturali più importanti dell'Occitania. La bellezza del circo, scolpito dall'erosione glaciale, ha ispirato persino una poesia a Victor Hugo, cioè! La buona notizia è che non c'è bisogno di essere un grande sportivo per scoprirlo, perché l'escursione intorno è accessibile a tutti.

20. Vigneti di Armagnac

La vostra visita in Occitania deve finire in bellezza e per questo, andate al Gers ad assaggiare l'acquavite di vino più antica del mondo! Coglierai l'occasione per seguire le orme di d'Artagnan che, secondo Dumas, era molto affezionato all'Armagnac.

21. Montpellier

Ex capitale della Linguadoca-Rossiglione, Montpellier è ovviamente imperdibile quando si visita l'Occitania. Vicino al mare, attira molti turisti ogni anno... ma non solo! Infatti, quello chiamato il Dono attira i francesi per la sua qualità di vita.

Montpellier è anche una città studentesca. Di conseguenza, la vita notturna è molto sviluppata. Inoltre, non perdetevi la sua Facoltà di Medicina, la culla della medicina in Europa. Infine, fate una passeggiata nel "Écusson". Partite da Place de la Comédie, poi andate ai Giardini di Peyrou e al suo Arco di Trionfo.

Come arrivare in Occitania?

In aereo

La maggior parte delle grandi città della regione hanno un aeroporto, le più importanti sono Tolosa e Montpellier, che offrono il maggior numero di collegamenti nella regione. Per trovare il volo più adatto al vostro soggiorno, potete utilizzare un comparatore di volo come Skyscanner.

In auto

La rete autostradale serve bene la regione con la A20, laA75 e la A61.

In treno

Con il TGV, si può raggiungere l'Occitania dalle stazioni TGV di Montpellier, Tolosa e Nîmes. È anche facile viaggiare ad Albi, Perpignan o Narbonne.

Dove alloggiare in Occitania?

La regione è una destinazione turistica molto popolare, per cui l'offerta di alloggi è molto diversificata. Potete scegliere tra hotel di charme, campeggi, alloggi, Airbnb o camere insolite. Per avere un'idea, potete dare un'occhiata ad un comparatore di hotel.

Da leggere anche: I 18 migliori campeggi della regione dell'Hérault

Eccoti qui, sarai una vera attrazione nei siti turistici della grande regione dell'Occitania! Ora è il momento di fare le valigie!

Aggiungi un commento di Le 21 cose da fare in Occitania
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

End of content

No more pages to load