8 musei da non perdere a Firenze

Chi sono io
Elia Tabuenca García
@eliatabuencagarcia

Sommario
  • 1 Galleria degli Uffizi (Galleria degli Uffizi)
  • 2. Galleria dell'Academia (Galleria dell'Accademia)
  • 3. Corridoio Vasariano
  • 4. Museo Nazionale del Bargello (Museo Nazionale del Bargello)
  • 5. Museo dell'Opera del Duomo
  • 6. Palazzo Pitti e Galleria Palatina
  • 7. Palazzo Vecchio
  • 8. Museo Bardini

Avete intenzione di esplorare il capoluogo toscano in Italia? Scopri la nostra selezione degli 8 musei da visitare a Firenze!

Antica capitale del regno e culla del Rinascimento in Italia, la città di Firenze è conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza e i numerosi monumenti storici. Il suo centro città, patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, è ricco di chiese, palazzi, giardini e musei. Tra tutti questi monumenti, dovrete fare delle scelte, perché un soggiorno a Firenze raramente è sufficiente per scoprirli tutti. La "Città del Giglio" possiede alcune delle più belle collezioni d'arte del mondo. I maggiori artisti del Rinascimento hanno contribuito a fare di Firenze la capitale dell'arte italiana. Dante Alighieri, Michelangelo, Donatello e Leonardo da Vinci hanno lasciato la loro impronta nei palazzi della città. Per scoprire i capolavori dei grandi maestri, andate in otto musei di Firenze con la nostra selezione di must-see!


Leggere anche :
Le 20 cose da fare a Firenze
7 idee per visite guidate a Firenze
Firenze in 3, 4 o 5 giorni: i nostri itinerari per un soggiorno a Firenze

1. Galleria degli Uffizi (Galleria degli Uffizi)

Tempo di visita: tra 2 ore e un giorno
Biglietto per il taglio del filo: sì


La Galleria degli Uffizi è uno dei musei da non perdere a Firenze. Risalente al XVI secolo, all'epoca ospitava istituzioni statali. Nel corso del tempo, questo complesso di uffici è diventato un museo. Inizialmente ospitava la collezione privata della famiglia Medici. In seguito, molte altre opere di artisti italiani sono state aggiunte alla collezione. Infatti, questo museo di Firenze è uno dei più belli e completi musei di opere rinascimentali. Qui si possono ammirare dipinti e sculture dei più grandi artisti, come Machiavelli, Dante, Vinci, Vespucci, Raffaello...

La visita si svolge naturalmente attraverso una serie di gallerie, ognuna delle quali presenta un periodo diverso, con opere che vanno dal XII al XVIII secolo. A seconda del vostro interesse per l'arte, potete passare da 2 ore nel museo a una giornata intera, dato che la collezione è così vasta.

2. Galleria dell'Academia (Galleria dell'Accademia)

Tempo di visita: tra 1h e 4h
Biglietto per il taglio del filo: sì

La Galleria dell'Accademia si trova nell'edificio dell'ex Accademia di Belle Arti di Firenze. È uno dei musei di Firenze da visitare e a ragione: è il secondo più visitato dopo la Galleria degli Uffizi. La gente viene qui soprattutto per scoprire il David di Michelangelo, il capolavoro dell'artista e l'emblema del museo. Ma oltre a questa monumentale statua alta 5 metri scolpita in un gigantesco blocco di marmo, scoprirete grandi opere della pittura e della scultura fiorentina e italiana. Tra questi, molti dipinti del Boticelli come la Madonna del Mare o la Madonna con il Bambino.


Vi meraviglierete nelle numerose sale, ognuna con un tema particolare. Per esempio, scoprite le opere gotiche internazionali, le icone russe o gli strumenti musicali. A seconda dei vostri desideri, potete fare un giro veloce. Basta concentrarsi sui dipinti e sulle sculture più importanti. La visita di tutte le camere può durare dalle 2 alle 4 ore.

3. Corridoio Vasariano

Tempo di visita: tra 30 minuti e 1 ora
Biglietto per il taglio del filo: sì

Il Corridoio Vasariano è un passaggio che attraversa l'Arno sul Ponte Vecchio. Quest'ultimo collega Palazzo Pitti e Palazzo Vecchio ed era utilizzato dai Medici per raggiungere i loro vari palazzi. Permetteva loro di passare da una banca all'altra senza pericolo e senza dover scendere in strada. In effetti, all'epoca, il rischio di attacchi era particolarmente elevato. Il percorso completo passa attraverso la Galleria degli Uffizi, poi segue la banchina dell'Arno prima di passare sul Ponte Vecchio. Si aggira poi intorno alla casa-torre Manelli, passando davanti alla chiesa di Santa Felicita e alla grotta del Buontalenti prima di raggiungere Palazzo Pitti.

Lungo il percorso si trovano dipinti di artisti italiani del XVII e XVIII secolo. Ma la collezione più straordinaria è quella degli autoritratti. Si tratta infatti di una selezione unica al mondo di oltre 200 autoritratti di artisti italiani e stranieri come Rembrandt, Ingres, Chagall o Diego Velasquez. Le piccole finestre nel muro del corridoio permettono di osservare la gente per strada in modo discreto, ma anche di godere di nuovi scorci della città.


Come potete vedere, il Corridoio Vasariano è un museo a Firenze che va segnalato nella sua lista dei must!

4. Museo Nazionale del Bargello (Museo Nazionale del Bargello)

Tempo di visita: circa 2 ore
Biglietto per il taglio del filo: sì

Il Museo del Bargello è il primo museo nazionale italiano, istituito con regio decreto nel 1865. Ospita oggetti della collezione medicea, ma anche di conventi e monasteri chiusi o di donatori privati. Il risultato è una delle più grandi collezioni d'arte italiana del Rinascimento, con opere importanti di Donatello, Luca della Robbia e Benvenuto Cellini. Per quanto riguarda la visita, si svolge su tre piani.

Al piano terra si trovano il magnifico cortile del palazzo e la Sala Michelangelo. Al primo piano si trova, tra l'altro, la stanza di Donatello con la scultura dell'emblema di Firenze, il Marzocco. Diverse sale sono dedicate alla ceramica italiana, al XIV secolo, all'arte islamica o all'avorio. All'ultimo piano si possono ammirare i capolavori di Andrea e Giovanni della Robbia, e le sale dei bronzi, delle medaglie o delle armature.

5. Museo dell'Opera del Duomo

Tempo di visita: 1 ora per il museo fino a mezzogiorno per l'intero complesso.
Biglietto per il taglio del filo: sì

È il museo delle opere della cattedrale. Si trova in un edificio dietro la cattedrale. Si può visitare in combinazione con la cupola, il battistero, il campanile e la cripta di Santa Reparata. Questo museo di Firenze è stato aperto al pubblico nel 1891 e ospita più di 700 opere d'arte dal Medioevo al Rinascimento, su una superficie totale di oltre 6.000 metri quadrati.

Tra i pezzi da non perdere la Pietà di Michelangelo e la Maddalena di Donatello. Sono esposte anche molte magnifiche opere religiose, come gli altari e le porte del battistero di Lorenzo Ghiberti. Tutti questi pezzi sono stati collocati qui per motivi di conservazione e sostituiti da copie nella Cattedrale, nel Battistero e nel Campanile.

6. Palazzo Pitti e Galleria Palatina

Tempo di visita: tra 2 ore e un giorno
Biglietto per il taglio del filo: sì

Palazzo Pitti fu costruito nel 1458 da Luca Pitti, ricco banchiere fiorentino, e poi acquistato nel 1549 dalla famiglia Medici. Fu poi residenza dei duchi di Toscana, signori della città. Generazione dopo generazione, viene creata una collezione impressionante, con ogni residente che aggiunge il suo tocco personale alla decorazione dell'insieme. Mentre l'esterno dell'edificio emana un senso di potere e può apparire austero, l'interno è pieno di opere d'arte di grande bellezza. La Galleria Palatina al primo piano contiene dipinti di Raffaello, Tiziano, Rubens e Pierre de Crotone. Fa di Palazzo Pitti uno dei musei da non perdere a Firenze. Gli Appartamenti Reali e la Galleria d'Arte Moderna non vi lasceranno indifferenti.

Altre collezioni sono presentate nella Galleria dei Costumi, nella Galleria delle Porcellane, nel Museo degli Argenti e nel Museo dei Trasporti. Palazzo Pitti è una bellissima visita che permette di scoprire diverse forme d'arte di epoche diverse.

7. Palazzo Vecchio

Tempo di visita: Tra 1h e 4h
Biglietto per il taglio del filo: sì

Palazzo Vecchio, letteralmente "palazzo vecchio", si trova nella famosa Piazza della Signoria. Costruito nel 1299 per ospitare alti funzionari nel cuore della città, oggi ospita il municipio ed è uno dei musei di Firenze che è un must per ogni soggiorno.

La Torre Arnolfo che si affaccia sull'edificio è imponente con i suoi 95 metri di altezza. Entrerete prima in un sontuoso cortile decorato dal Vasari prima di atterrare nella Sala dei Cinquecento. Questa è una delle più belle della visita, con i suoi enormi murales in onore della famiglia Medici. C'è anche la scultura del Genio Vittorioso di Michelangelo. Le altre sale si susseguono e competono in bellezza, come la Sala dei Gigli e gli appartamenti degli elementi.

Infine, il punto culminante della visita è la salita dei 233 gradini che portano alla cima della torre. Qui si può godere di una magnifica vista panoramica di Firenze e della migliore vista sulla cupola del Duomo.

8. Museo Bardini

Tempo di visita: tra 1 e 2 ore
Biglietto per il taglio del filo: sì

Questa casa-museo raccoglie più di 3600 opere in un ambiente lussuoso, una bella visita quando si è alla ricerca di cosa fare a Firenze. I soffitti a cassettoni e le pareti blu oceano mettono in evidenza i numerosi pezzi accumulati dal fondatore del museo. Tra questi, dipinti e sculture, ma anche ceramiche, monete, strumenti musicali e mobili antichi. Tra i pezzi forti, la Madonna dei Cordai e la Madonna della Mela di Donatello, o l'originale del famoso Porcellino di Pirto Taca.

Oltre alla collezione permanente, questo museo di Firenze ospita mostre temporanee di arte contemporanea e fotografia. La visita al Museo Bardini è spesso abbinata alla visita alla casa di Rodolfo Siviero, lo 007 dell'arte italiana.

Ora conoscete i musei imperdibili di Firenze. E voi, quali vi hanno impressionato di più?

Audio video 8 musei da non perdere a Firenze
Aggiungi un commento di 8 musei da non perdere a Firenze
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.