9 città europee dove celebrare il Gay Pride


Sommario
  • 1. Atene, Grecia
  • 2. Londra, Inghilterra
  • 3. Amsterdam, Paesi Bassi
  • 4. Stoccolma, Svezia
  • 5. Madrid, Spagna
  • 6. Praga, Repubblica Ceca
  • 7. Copenaghen, Danimarca
  • 8. Vienna, Austria
  • 9. Berlino, Germania

Tra tolleranza, unione e amore, la Marcia dell'Orgoglio è un momento iconico per la comunità LGBT. Scopri 9 città europee dove celebrare il Gay Pride.

Provate a immaginare. America, anni '60. L'omofobia fa ancora parte del nostro modo di vivere. Le incursioni nei quartieri gay-friendly stanno avendo il loro peso. Fino al giorno in cui la comunità LGBT si ribella alla polizia. Impongono di fermare gli arresti arbitrari: il movimento è in movimento. Un anno dopo, in memoria di questa rivolta, la comunità decise di celebrare il primo Gay Pride. Letteralmente: orgoglio gay.


Una manifestazione accompagnata da slogan forti per incoraggiare l'emancipazione degli omosessuali e per lottare per la parità dei diritti. Se è lì per aprire le menti e segnalare le ingiustizie, è soprattutto un inno alla gioia e alla benevolenza.

Oggi la manifestazione si chiama anche Pride o Pride March. Se questo movimento di protesta per amore è nato negli Stati Uniti, da allora si è diffuso in molti Paesi. Soprattutto in Europa! Di solito in estate, le città emblematiche si vestono poi con i colori dell'arcobaleno. Alcuni eventi sono diventati addirittura dei riferimenti, anche per le persone eterosessuali!

Scoprite quindi le 9 città europee in cui si celebra il Gay Pride, le più colorate, selvagge, gioiose ma anche impegnate e piene di speranza.

Leggere anche :
Guida gay di Parigi: i migliori indirizzi
Guida gay di Barcellona: i migliori indirizzi

1. Atene, Grecia

Quando pensiamo ad Atene, pensiamo agli straordinari resti del passato sbiancati al sole, alle collezioni archeologiche tra le più preziose del mondo e alla cultura mediterranea in tutto il suo splendore. Lungo le pittoresche strade ai piedi dell'Acropoli, ogni anno si svolge una delle più incredibili Marce dell'Orgoglio del continente.

Atene è una delle migliori città europee per celebrare il Gay Pride, a testimonianza dell'apertura mentale dei greci. L'entusiasmo popolare si diffonde in tutta la città durante i festeggiamenti di giugno. Per una settimana viene proposto un tema. Se la sfilata è l'evento più popolare, gli spettacoli di tutti i tipi sono molto popolari. Per non parlare del Villaggio Associativo che cura l'aspetto festivo ed educativo dell'evento.

Cosa c'è di speciale nel Gay Pride di Atene? La sua sfilata si svolge la sera. Originale, vero?

2. Londra, Inghilterra

Se Londra è una monarchia con una cultura e tradizioni consolidate, a volte millenarie, la capitale inglese è anche moderna e di mentalità aperta. All'inizio dell'estate, le arterie di Londra assumono colore per una settimana. Il Pride Festival si svolge in un'esplosione di buon umore e creatività.

Se scegliete Londra come una delle città europee per celebrare il Gay Pride, sarete persino sorpresi di scoprire che gli effimeri negozi e gli eventi LGBT si svolgono per un mese. Il clou di questo grande evento, uno dei più popolari di Londra, è naturalmente la sfilata annuale. Non perdetevi neppure tutti gli spettacoli alternativi, come i concerti o le rappresentazioni teatrali impegnate.

3. Amsterdam, Paesi Bassi

Amsterdam è una delle destinazioni più ambite d'Europa. La destinazione non manca di fascino. Sarete guidati lungo l'acqua in un quadro che, suo malgrado, è pieno di eleganza e di piacere. Ovunque, i ponti piegano la spina dorsale, i fiori esplodono, le facciate pastello tagliano il cielo come le case delle bambole.

Ma questo lato carino è solo una parte dell'arredamento. Amsterdam è infatti una delle città europee dove il Gay Pride viene celebrato in modo grandioso! La sua sfilata, che si svolge all'inizio di agosto, è unica in Europa: si svolge sui mitici canali della città. Barche multicolori scivolano sull'acqua, tra le grida di una folla delirante e i volti sorridenti.

Un altro momento clou del Gay Pride di Amsterdam è rappresentato dai Giochi Olimpici di Drag Games e dal Pride Park nel cuore del centro storico della città.

4. Stoccolma, Svezia

Naturalmente, la Svezia è il paese dei Krisprolls, dell'IKEA e dell'aurora boreale. Ma è anche una destinazione che incarna la tolleranza e il rispetto. Questo profondo umanesimo si riflette in questi eventi e nelle lotte che gli sono care.

Tra le città europee dove si celebra il Gay Pride, Stoccolma è emblematica. La festa estiva, che si svolge a cavallo tra luglio e agosto, è punteggiata da concerti, corsi didattici, negozi effimeri, dibattiti e ogni forma d'arte nel colore dell'arcobaleno.

L'altro punto di forza di questa Marcia dell'Orgoglio - oltre al solito punto culminante al momento della sfilata - è il suo Pride Park nel cuore di Stoccolma.

5. Madrid, Spagna

Madrid, una delle città europee dove si celebra il Gay Pride? Piuttosto che una volta! La sua famosa sfilata, chiamata Orgullo Gay, si svolge ogni anno, a fine giugno, dalla morte di Franco.

Questa sfilata è ampiamente sostenuta nel paese e attira quasi due milioni di partecipanti! Va detto che nella terra dei suoni del tango, labbra foderate di rosso, tori e tapas, la festa è in pieno svolgimento. Allora, quale altro paese, se non la Spagna e la sua capitale per un Gay Pride traboccante di gioia e stravaganza?

Durante la sfilata, i carri si muovono lungo le strade principali, al suono di musica dal vivo e sotto la copertura di allucinanti show-man e show-girl. Senza dimenticare la famosa corsa dei tacchi alti e l'elezione di Monsieur e Madame Pride.

6. Praga, Repubblica Ceca

Un volto nuovo tra le città europee dove si celebra il Gay Pride, Praga celebra l'evento solo dal 2010. Nel cuore della magica capitale europea, il profumo romantico del festival del Gay Pride si sente tutto l'anno. Il patrimonio architettonico si staglia contro il tempo e danza sull'acqua.

Improvvisamente, in questa atmosfera raffinata e pastello, i colori esplodono! Durante il Gay Pride, in piena estate, la città viene spruzzata con tutti i colori della cartella colori. Si tratta in realtà di un'intera settimana punteggiata da mostre, dibattiti, concerti, proiezioni di film, organizzati dalla comunità LGBT. La Praga Pride March è immersa nella freschezza, nel divertimento e nell'attivismo di un vero spirito gay-friendly.

7. Copenaghen, Danimarca

La Danimarca è conosciuta come il paese della felicità. I danesi eccellono nel ridefinire l'epicureismo e nel prestare attenzione al momento presente. Lì l'arte di vivere è calda, a contatto con la natura e con le persone che amiamo.

È probabilmente questa consapevolezza della felicità che rende il paese naturalmente molto aperto. La sua capitale, Copenaghen, è a sorpresa una delle migliori città europee per celebrare il Gay Pride. E' addirittura una figura di spicco nel campo dei diritti dei gay in Europa. A fine agosto, la sfilata dell'Orgoglio dura qualche ora e si conclude, in bellezza, con una festa fenomenale!

8. Vienna, Austria

Capitale storica in sostanza, affascinante nella sua raffinatezza, morbida e antiquata allo stesso tempo. Questa bellezza, pacifica sotto le dorature, fertile nelle correnti filosofiche e artistiche, è anche molto aperta. Vienna sorge così facilmente tra le città europee dove celebrare il Gay Pride.

Il momento clou dei festeggiamenti di giugno è la Rainbow Parade. L'intera comunità LGBT si avvolge intorno alla circonvallazione e rivela tutta la sua creatività e il suo fervore. Numerose festeggiamenti si svolgono qua e là, lungo le strade fiancheggiate da attrazioni turistiche.

La particolarità della Vienna Pride March è il suo omaggio collettivo a Conchita Wurst, figura di spicco dell'Eurovisione e simbolo forte della comunità transgender e LGBT.

9. Berlino, Germania

Nessuno ignora il lungo e turbolento passato di Berlino, che ha attirato molti pellegrini sulle orme della sua storia in frantumi. Ma oggi la capitale è in gran parte concentrata sul futuro. Berlino è trendy, alla moda, in continuo movimento. È un vero e proprio crogiolo di entusiasmo, sperimentazione e totalmente gay-friendly!

Chiamato la marcia del CSD (Christopher Street Day) in omaggio ai disordini alla base del moderno movimento per i diritti LGBT, questo festival invade con orgoglio le strade di Berlino. I carri sono inondati di musica, la sera si protrae fino al mattino presto, la techno fa ondeggiare i vetri delle finestre e il buon umore vince su tutti i partecipanti. I loro sorrisi e la loro gioia sono davvero armi formidabili!

Ora sapete dove celebrare il Gay Pride in Europa. Avete già fatto una di queste marce, quindi raccontateci la vostra esperienza in un commento!

Audio video 9 città europee dove celebrare il Gay Pride
Aggiungi un commento di 9 città europee dove celebrare il Gay Pride
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.