close
    search Buscar

    La Strada del Vino in Toscana: 6 idee di itinerari per godersela


    Sommario
    • Storia dei vini toscani
    • Itinerari per gustare i vini in Toscana
    • - 1. La strada del vino Chianti classico
    • - 2. la Costa degli Etruschi: una strada del vino in riva al mare
    • - 3. da Montepulciano a Sinalunga
    • - 4. le strade della Maremma
    • - 5. La Strada del Vino Brunello di Montalcino
    • - 6. sulla strada del vino di Carmignano
    • Come raggiungere la Toscana
    • - Arrivare in Toscana in aereo
    • - Andare in Toscana in treno
    • - Arrivare in Toscana in autobus
    • - Guidare in Toscana
    • - Vai in Toscana in traghetto

    Andate nella terra del Chianti e dei cipressi? Non perdetevi la strada del vino in Toscana! Ecco alcune idee di itinerari da vivere.

    Benvenuti in Toscana! Questa regione con i suoi paesaggi bucolici è senza dubbio una delle migliori destinazioni in Italia. Qui tutto fa rima con eleganza: campi di grano, vigneti, oliveti, frutteti e borghi medievali. Non mancano le cose da fare e da vedere in Toscana: visitare i sontuosi monumenti di Firenze, passeggiare per le strade dell'affascinante città di Siena, scoprire San Gimignano, godere delle acque traslucide del Mediterraneo o ammirare la Torre di Pisa. Tra queste innumerevoli scoperte, da non perdere le Strade del vino toscane, dove si possono gustare i grandi vini tanto quanto il paesaggio.


    Nel cuore della campagna toscana, a perdita d'occhio, si trovano i vigneti di alcuni dei vini più famosi del mondo. Chianti, Montepulciano, Brunello di Montalcino o Morellino di Scansano, tutti questi sontuosi vini rossi delizieranno il vostro palato e le vostre scoperte gastronomiche. Per scoprirli, non c'è niente di meglio che percorrere la strada del vino toscano.


    Pronti ad assaggiare i vitigni della più grande regione vinicola d'Italia? Ecco alcune idee per itinerari da vivere.

    Da leggere anche: La Toscana in camper: consigli, zone, itinerari

    Storia dei vini toscani

    Le prime tracce di coltivazione della vite in Toscana risalgono a un periodo compreso tra il 600 e il 400 a.C., durante il periodo etrusco. Nell'antichità, i Greci e i Romani contribuirono a migliorare la viticoltura e fecero del vino una nobile bevanda sinonimo di ricchezza. Questa bevanda alcolica perderà i suoi titoli nobiliari nel Medioevo e diventerà un luogo comune. Sotto l'influenza dei Medici, di Antinoris e di Frescobaldis, i vini toscani acquistano grande popolarità in tutta Europa. Nel 1709, mentre i vigneti francesi e tedeschi erano devastati dal freddo, i vigneti toscani scamparono al disastro climatico che colpì i vicini. La Toscana è poi diventata una delle principali aree di produzione in Europa e la domanda ha continuato a crescere.

    Per evitare la concorrenza di altre regioni italiane attratte dal successo del Chianti, il Cosme III de Medici delimitò nel 1716 la zona di produzione di questo vino, simbolo della Toscana. Alla fine dell'Ottocento la fillossera devasta i vigneti italiani e arresta lo sviluppo dei vitigni toscani. Per uscire da questa situazione, i viticoltori hanno deciso di estendere la loro produzione a vini più popolari, prodotti e venduti in quantità maggiori. Questo riorientamento della produzione non è andato a buon fine. Molti sostenitori dei vini tradizionali toscani protestano contro questa produzione, che considerano a buon mercato.

    Itinerari per gustare i vini in Toscana

    1. La strada del vino Chianti classico

    Tra la bella Firenze e la discreta città di Siena si trovano i vigneti del Chianti classico. Indubbiamente uno dei vini italiani più famosi! Durante il vostro viaggio, scoprirete colline e boschetti, punteggiati da piccoli borghi e città incantevoli, come Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, San Casciano Val di Pesa e Barberino Val d'Elsa. La vite e l'ulivo sono ovunque.


    Scoprite di più su questo vino famoso in tutto il mondo. Prima un vino bianco nel 1300, questo vino è diventato rosso nel 1716. Nel XIX secolo, Barron Bettino Ricasoli inventò una nuova ricetta per il Chianti, con una miscela di uve rosse e bianche. Infine, con le difficoltà dovute alla crisi della fillossera, la ricetta è stata semplificata e modernizzata. Mentre il Chianti Classico viene prodotto tra Siena e Firenze, il Chianti è prodotto nella regione Toscana, al di fuori di questa zona. Potete anche scoprire i vitigni del Cepparello, che si trova sulla stessa strada del vino in Toscana.

    2. La Costa degli Etruschi: una strada del vino in riva al mare

    Lungo la costa, di fronte all'isola d'Elba, venite ad esplorare la costa etrusca e i suoi vigneti. Qui è dove sono state prodotte le supertoscan. Scoprirete i vigneti del Sassicaia, una delle più grandi annate italiane. Si può visitare il bellissimo borgo di Bolgheri o la tenuta Petra progettata dall'architetto Mario Botta. Infine, camminerete tra i vigneti del Castello del Terriccio e visiterete le sue cantine. Una strada del vino in Toscana da non perdere!

    3. Da Montepulciano a Sinalunga

    Si inizia con la visita alla città fortificata di Montepulciano, risalente al XIV e XVI secolo. Poi ci si dirige verso Sinalunga, la porta della Valdichiana. Lungo tutto il percorso si possono ammirare i vigneti di Montepulciano. Il nostro Montepulciano, conosciuto in tutto il mondo, è stato il primo vino rosso italiano a ricevere il marchio DOCG di origine controllata. Vi aspetta una strada del vino in Toscana, piena di fascino e nobiltà!


    4. Le strade della Maremma

    Questa regione della Maremma ha molti vitigni di qualità molto belle. Iniziate il vostro viaggio nei dintorni di Grosseto. Si possono visitare i vigneti e le cantine del famoso Baffo Nero della Maremma Toscana o del Ciliegiolo della Maremma Toscana. Un'altra possibilità per scoprire i vitigni della regione: percorrere i sentieri intorno al Monte Amiata e degustare, con moderazione ovviamente, qualche bicchiere di Montecucco.

    5. La Strada del Vino Brunello di Montalcino

    In provincia di Siena, nella zona di Montalcino, si produce un vino rosso di fama mondiale: il Brunello di Montalcino. In origine, il vino più conosciuto della zona era un vino bianco dolce, il Moscadello di Montalcino. La prima annata ufficiale del Brunello risale al 1888. Per molti anni è stata prodotta solo in piccole quantità.

    Lungo il percorso, non perdetevi la visita del borgo di Montalcino. Fate una sosta per degustare le specialità locali, tra cui il famoso Pecorino di Pienza, il formaggio toscano per eccellenza.

    6. Sulla strada del vino di Carmignano

    Nei dintorni di Prato, Firenze e Pistoia si trovano i vigneti di Carmignano. La storia di questo vino risale all'epoca etrusca. La viticoltura è sempre esistita qui. Il popolo mediceo sviluppò e sviluppò questo eccellente vino rosso. Nel 1716 il Granduca Cosme III gli concede un primo brevetto di nobiltà e la sua protezione. Prendetevi il tempo di visitare le splendide ville di Poggio a Caiano e Artimino costruite dai Medici.

    Come raggiungere la Toscana

    La zona è molto ben servita. Ci si può arrivare facilmente in aereo, treno, autobus, auto e persino traghetto. L'auto è molto comoda per sfruttare al meglio i diversi percorsi della strada del vino toscana.

    Arrivare in Toscana in aereo

    Numerosi sono i voli dalle principali città francesi ed europee verso gli aeroporti di Pisa, Firenze ed Elba. Numerosi collegamenti da Barcellona, Roma, Bologna, Sicilia, Sardegna e Corsica sono assicurati da compagnie aeree regolari e low cost. Le tariffe sono spesso attraenti. Per conoscere i prezzi migliori, ricordati di prenotare il tuo biglietto con largo anticipo e confronta i prezzi su Skyscanner prima di prenotare.

    L'aeroporto di Pisa San Giusto Galileo Galilei dista solo un chilometro dal centro e ottanta chilometri da Firenze. L'aeroporto Amerigo Vespucci è a quattro chilometri dal centro di Firenze. Gli autobus navetta e i taxi consentono un facile accesso al centro città. Potete anche noleggiare facilmente un'auto direttamente dall'aeroporto di Firenze, Pisa o Siena. Questo è senza dubbio il modo ideale per muoversi in Toscana con facilità. Confronta i prezzi sui comparatori di noleggio prima di prenotare la tua auto.

    Andare in Toscana in treno

    Pisa, Siena o Firenze sono anche molto ben servite in treno dalla maggior parte delle città europee. Naturalmente il viaggio è più lungo che in aereo, ma vi permetterà di godervi il bellissimo paesaggio.

    Arrivare in Toscana in autobus

    La maggior parte delle compagnie di autobus offrono linee per Pisa, Firenze e Siena. Gli autobus sono spesso confortevoli e moderni. Il viaggio è spesso lungo, ma le tariffe sono imbattibili.

    Guidare in Toscana

    Questa è senza dubbio la soluzione ideale per rendere la strada del vino in Toscana e godere dei diversi itinerari. Tuttavia, ci vogliono dodici ore da Parigi a Firenze, quattro ore e mezza da Nizza e sei ore da Ginevra.

    Vai in Toscana in traghetto

    E' perfettamente possibile raggiungere la Toscana in traghetto. Si può arrivare dalla Francia (Marsiglia, Nizza o Corsica), dalla Sardegna o dalla Sicilia. I due porti principali sono Livorno o Piombino. I traghetti sono l'ideale se si desidera visitare l'isola d'Elba oltre alla rotta dei vini toscani.

    Conoscete anche voi la strada dei vini toscani? Condividi i tuoi consigli con un commento.

    Audio video La Strada del Vino in Toscana: 6 idee di itinerari per godersela
    Aggiungi un commento a partire dal La Strada del Vino in Toscana: 6 idee di itinerari per godersela
    Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.