Visita i Musei Vaticani

Chi sono io
Elia Tabuenca García
@eliatabuencagarcia

Stai facendo un viaggio a Roma? Ecco come visitare i Musei Vaticani, un must per una vacanza nella capitale italiana!

Lo stato più piccolo del mondo e anche il meno popolato del pianeta, il Vaticano è un'enclave sovrana situata nella città di Roma, che ospita una popolazione di 921 abitanti su una superficie totale di 0,439 km². Visitare lo Stato della Città del Vaticano - chiamato anche religiosamente Santa Sede della Chiesa cattolica - permette una visita nel tempo. Tra tutti i monumenti e gli edifici religiosi del Vaticano - le Stanze di Raffaello, Piazza San Pietro, la Basilica di San Pietro, il Duomo e la Cappella Sistina - c'è un colossale complesso museale da non perdere: i Musei Vaticani. Nel 2013, 6,6 milioni di persone hanno visitato il Vaticano e i suoi musei, moltiplicando la popolazione per 6.600!


I Musei Vaticani espongono in molte sale, enormi collezioni di opere d'arte accumulate nei secoli dai Papi. Il desiderio di creare musei in Vaticano risale al XVI secolo, quando papa Giulio II fece trasferire nei Giardini del Belvedere statue antiche - come l'Apollo del Belvedere e il Laocoonte -. Da quel momento in poi, la Città del Vaticano è diventata una Mecca culturale per l'ammirazione delle antichità romane. Ecco i nostri consigli per visitare i Musei Vaticani.

Una breve storia dei Musei Vaticani

I Musei Vaticani comprendono un totale di 12 musei, che ospitano 5 gallerie e 1.400 sale espositive. È una delle più grandi collezioni d'arte del mondo. Costituita nei secoli dai Papi, è una testimonianza unica sul pianeta degli sviluppi artistici, religiosi e culturali dall'antichità ai giorni nostri. Inizialmente i Musei Vaticani furono creati per ospitare le collezioni di archeologia classica, poiché i Papi si consideravano spesso i legittimi eredi della storia di Roma.


Fu nel Cortile dell'Ottagono - l'antica Corte delle Statue - che Papa Giulio II decise, nel 1506, di installare uno straordinario gruppo di sculture antiche, tra cui l'Apollo del Belvedere e il Laocoonte, all'epoca appena scavate dal Monte Esquilino. Inaugurato nel 1771, il primo museo vaticano fu il Museo Pio-Clementino. In quel periodo, nella seconda metà del XVIII secolo, le collezioni del pontificato crebbero notevolmente e lo scopo dei musei passò dall'accumulazione alla protezione delle opere d'arte storiche.

Visitando i Musei Vaticani, gli amanti dell'arte e della storia saranno sedotti! I papi sono stati spesso i migliori mecenati e collezionisti d'arte, e la loro tradizione secolare di accumulare le migliori creazioni turistiche del mondo va a beneficio di tutti.

Presentazione dei Musei Vaticani

I dodici Musei Vaticani sono i seguenti:

  • La Pinacoteca Vaticana,
  • La Collezione d'Arte Religiosa Moderna,
  • Il Museo Pio-Clementino,
  • Il Museo Missionario Etnologico,
  • Il Museo Gregoriano Egizio,
  • Il Museo Gregoriano Etrusco,
  • Il secolare Museo Gregoriano,
  • Il museo cristiano,
  • Il Museo Apostolico Biblico Vaticano,
  • Il museo delle carrozze,
  • Il Museo Chiaramonti,
  • Il Museo Filatelico e Numismatico.

In gruppo o individualmente, da soli o con una guida turistica francofona, esistono varie formule per visitare i Musei Vaticani. Se venite a visitare il Vaticano nel suo complesso, c'è una visita guidata completa che comprende i Musei Vaticani, la Basilica di San Pietro e la Cappella Sistina. Per saperne di più su questa visita guidata del Vaticano.


Cosa vedere ai Musei Vaticani

Una visita ai Musei Vaticani rivela importanti opere d'arte, alcune delle quali risalgono all'antichità preromana. Ecco la nostra breve presentazione dei più importanti musei. Nel Museo Chiaramonti si trovano circa un migliaio di statue dell'epoca dell'Impero Romano, oltre ad originali dell'antica Grecia. In fondo alla galleria c'è il Braccio Nuovo. Nel Museo Pio-Clementino, dedicato alle statue greco-romane, si trova il famoso Apollo del Belvedere, il gruppo del Laocoonte, classificato come le opere più importanti del Vaticano. La galleria cartografica, realizzata nel XVI secolo, è una delle prime rappresentazioni delle regioni e delle città d'Italia.

Da non perdere le quattro Camere di Raffaello (Camera di Costantino, Camera di Eliodoro, Camera della firma (segnatura), Camera dell'incendio del Borgo). Nella Pinacoteca si possono ammirare capolavori dell'arte pittorica: dipinti di Giotto, Fra Angelico, Raffaello, Caravaggio, Tiziano, L. da Vinci, N. Poussin, ecc. Nel Museo Egizio sono esposte le antichità egizie rinvenute negli scavi archeologici di Roma: i romani avendo ammirato l'arte antica egizia, molte opere sono state riportate a Roma o imitate, plagiate sul posto. Infine, al museo etrusco, approfittate di questo tempo per ammirare gli oggetti e i pezzi archeologici rinvenuti nelle necropoli etrusche: oggetti funerari e ostentati segni di ricchezza.

Visita i Musei Vaticani: informazioni pratiche

L'accesso ai musei si trova in Viale Vaticano, a nord del Vaticano e in Piazza San Pietro. Si consiglia di rispettare gli orari di visita:

  • Da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 18.00,
  • 24 e 31 dicembre, dalle 8.00 alle 14.00,
  • Aperto dalle 9.00 alle 14.00 dell'ultima domenica del mese (ingresso gratuito)
  • Chiuso la domenica,
  • Chiuso il 1° e 6 gennaio, 11 febbraio, 19 marzo, domenica e lunedì di Pasqua, 1° maggio, 29 giugno, 14 agosto, 15 agosto, 8 dicembre, 25 e 26 dicembre.

Ecco le tariffe, che includono l'accesso alla Cappella Sistina!


  • Visita gratuita (prezzo intero): 17 €,
  • Visita gratuita (tariffa ridotta): 8 €,
  • Visita guidata (prezzo intero): 33 €,
  • Visita guidata (tariffa ridotta): 24 €,
  • Visita notturna (gratuita): 21 € (il venerdì, da aprile a ottobre dalle 19.00 alle 23.00).

I biglietti sono disponibili sul sito ufficiale del Vaticano. Se non c'è più disponibilità o non siete in grado di navigare sul sito, vi consigliamo di provarlo. Se venite a visitare il Vaticano nel suo complesso, c'è una visita guidata completa che comprende i Musei Vaticani, la Basilica di San Pietro e la Cappella Sistina. Per saperne di più su questa visita guidata del Vaticano.

Si noti che per conoscere il contesto della creazione artistica delle opere, si consiglia di scegliere la visita guidata! In questo modo si eviterà di dover scorrere le sale espositive per vedere le opere senza comprendere il contesto socio-storico legato alla loro creazione.

Audio video Visita i Musei Vaticani
Aggiungi un commento di Visita i Musei Vaticani
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.